Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 65 - Grotta presso Trebiciano

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta presso Trebiciano
Nome principale sloveno
Numero catasto 65
Numero catasto storico 27VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5059441,0
Longitudine Gauss-Boaga 2428912,6
Latitudine WGS-84 45° 40' 56,377" (45,68232695)
Longitudine WGS-84 13° 49' 48,887" (13,83024639)
Latitudine UTM WGS-84 5059418,2
Longitudine UTM WGS-84 408906,5
Quota ingresso 324
Data esecuzione posizione 03-01-2008
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 20m x 20m
Tipo ingresso Baratro
Profondità pozzo d'accesso 13
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 43
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 23
Dislivello totale 23
Quota fondo 301
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della grotta è costituito da un basso portale che si apre al fondo di una dolina dalle pareti verticali. Da qui una ripida e sinuosa china, formata da detriti mobili, porta al fondo della grotta, ad un ultimo vano dal fondo pianeggiante e fangoso. Subito dopo l'ingresso si eleva un altissimo camino, con piccoli tetti formati da ben evidenti banchi calcarei, mentre nella parte terminale si apre in parete una breve diramazione, raggiungibile con una difficile arrampicata.
Un tempo la grotta doveva esser formata da un baratro con due gallerie opposte, come la vicina 83 VG, ma lo spietramento dei terreni vicini ha ridotto la cavità alle attuali modeste dimensioni.

AGGIORNAMENTO del 1988:
sul ripiano sovrastante l'ingresso della grotta è stato aperto un pozzo, il cui fondo è riscontrabile nel rilievo con il punto 6. La grotta è ancora pulita.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-10-1988
Foto
Data dello scatto: 02-06-2013

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Slama Piero

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia

Data dello scatto: 02-06-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Slama Piero

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia

Descrizione inquadratura: Particolare dell'ingresso
Data dello scatto: 02-06-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Slama Paolo

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia