Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6448 - Grotta dei Volpacchiotti

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta dei Volpacchiotti
Nome principale sloveno
Numero catasto 6448
Numero catasto storico 3739FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1997
Scopritore Cudrig - Primo
Gruppo scopritore PRIVATO - Nessun gruppo di appartenenza

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Savogna
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067031 - Masseris
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5114555,0
Longitudine Gauss-Boaga 2410040,0
Latitudine WGS-84 46° 10' 31,7355" (46,17548209)
Longitudine WGS-84 13° 34' 31,2282" (13,57534118)
Latitudine UTM WGS-84 5114531,5
Longitudine UTM WGS-84 390035,1
Quota ingresso 460
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Borlini Andrea
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 354
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 2
Dislivello negativo 7
Dislivello totale 9
Quota fondo 453
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni certe (accessibili)
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dalla strada comunale Cepletischis-Grimacco si prende un sentiero poco segnato (il secondo dal ponte sul Rieca) e lo si segue fino ad arrivare ad una piccola sorgente vicino a dei ruderi, poco sotto il sentiero. Da qui si scende per pochi metri arrivando così ad una paretina rocciosa sotto alla quale si apre l'ingresso.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della cavità, di 2m di altezza per 1m di larghezza, porta immediatamente ad un bivio: il ramo a sinistra, dall'inizio meandreggiante, termina dopo circa 20m con un abbassamento della volta. Il suolo di questo ramo è nel flish mentre la volta è calcarea.
Anche la volta del ramo di destra si abbassa quasi subito ma, dopo pochi metri, si incontra, un secondo bivio: la cavità continua sulla sinistra con un cunicolo, detto "del Minatore", mentre sulla destra chiude con una strettoia che comunica con l'esterno (il ramo corre parallelo alla parete esterna). Percorrendo il Cunicolo del Minatore si giunge, dopo una trentina di metri, ad un altro bivio: il ramo di destra ritorna indietro e chiude in strettoia dopo alcuni metri (probabilmente si collega con il ramo destro del primo bivio), mentre il ramo sinistro continua fino ad un allargamento detto "Saletta si sta quasi in piedi"; qui la grotta diventa più fangosa e si comincia a vedere qualche concrezione.
Proseguendo, la grotta si stringe di nuovo e si incontra un tratto di meandro, (detto "Del Fango Bostik" che è la parte più faticosa della cavità: un meandro alto 50cm e largo 40 con il fondo fangoso. Dopo circa 30m, attraverso una stretta fessura in discesa si accede al tratto finale, dove una comoda galleria conduce alla fine della cavità, che chiude nei detriti.
Tornando indietro, invece di risalire la fessura è possibile continuare nel cunicolo sottostante (chiamato "Delle Ginocchiere Abbandonate") per una trentina di metri fino ad una saletta bassa e concrezionata, qui, una strettoia ancora non forzata potrebbe portare ad un ulteriore sviluppo.

AGGIORNAMENTO DEL NOVEMBRE 2000
Nel ramo a sinistra dell'ingresso è stato esplorato, in direzione Sud, uno stretto meandro di una decina di metri che termina con una colata che lo occlude completamente.
In direzione Nord si è potuto proseguire solo per qualche metro.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-11-2000