Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6446 - Grotta degli Alberelli

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta degli Alberelli
Nome principale sloveno
Numero catasto 6446
Numero catasto storico 6183VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110154 - Basovizza
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5055112,0
Longitudine Gauss-Boaga 2429252,0
Latitudine WGS-84 45° 38' 36,2938" (45,64341494)
Longitudine WGS-84 13° 50' 7,4784" (13,83541066)
Latitudine UTM WGS-84 5055089,2
Longitudine UTM WGS-84 409245,8
Quota ingresso 361
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Ostruito
Dimensione stimata ingresso 1m x 1,5m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Kraus Mauro
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 40
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 23
Dislivello totale 23
Quota fondo 338
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità è venuta alla luce durante i lavori di scavo eseguiti dalla SNAM, che ha aperto una trincea di scavo profonda 3m per la posa in opera di una nuova conduttura. L'ingresso è situato sul fondo della trincea, proprio di fronte all'entrata del Golf Club Trieste, 8m a destra della sbarra che chiude ai veicoli l'accesso alla strada bianca che da lì si diparte.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta inizia con un ripido scivolo detritico, formato da pietre cementate da concrezione coralliforme giallastra, che dopo circa 8m presenta una strettoia oltre alla quale, un altro ripido cunicolo franoso, caratterizzato da un marcato canale di volta, sbocca in uno slargo sulle cui pareti sono presenti cristalli bianchi, aghiformi, ramificati. Oltrepassato un secondo stretto passaggio, dal suolo coperto da fragili coralli, si trova un altro slargo (p.to 3), riccamente concrezionato, in cui confluisce un ramo laterale dal pavimento calcificato.
Proseguendo per la ripida china, si segue ancora per un breve tratto la galleria, che chiude in frana concrezionata; poco prima, sul pavimento, si apre lo stretto imbocco di un pozzetto di 5,5m. Dal fondo, coperto di argilla molto compatta, si diparte una strettissima fessura meandriforme che riceve, dall'alto, un arrivo d'acqua.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 07-04-2000