Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6431 - MC 18

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale MC 18
Nome principale sloveno
Numero catasto 6431
Numero catasto storico 3728FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Travesio
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048141 - Monte Valinis
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5123655,0
Longitudine Gauss-Boaga 2352842,0
Latitudine WGS-84 46° 14' 44,5153" (46,24569869)
Longitudine WGS-84 12° 49' 53,5742" (12,83154838)
Latitudine UTM WGS-84 5123632,3
Longitudine UTM WGS-84 332838,2
Quota ingresso 743
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 2.3
Autore posizione Concina Giorgio
Gruppo appartenenza GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 24.4
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 37.7
Dislivello totale 37.7
Quota fondo 705.3
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Campone, percorrendo la strada forestale che si imbocca poco prima di Località Forchia Piccola, si raggiunge una malga privata dopo la quale si prosegue in direzione Sud, inoltrandosi nella zona chiamata "Cuel da l'ors". La cavità si trova a circa 300m dalla malga, al limite del bosco.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della cavità si apre in una piccola depressione, con un pozzetto di poco più di 2 metri alla cui base, sotto ad alcuni massi che probabilmente sono stati usati da qualche pastore per ostruire la cavità, si trova l'imbocco del profondo pozzo interno. Sul fondo, in direzione Ovest, si incontra un vano sovrastato da un grande camino e, a circa 2 metri dal suolo, una strettoia porta in un altro vano che non mostra ulteriori prosecuzioni.
La cavità è impostata su di una faglia ESE-WNW che mostra evidenti tracce di scorrimento.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 30-05-1999