Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6426 - Pozzetto della Stalattite Macrofago

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto della Stalattite Macrofago
Nome principale sloveno
Numero catasto 6426
Numero catasto storico 6174VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune San Dorligo della Valle / Dolina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110154 - Basovizza
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5053334,8
Longitudine Gauss-Boaga 2431123,3
Latitudine WGS-84 45° 37' 39,59" (45,62766389)
Longitudine WGS-84 13° 51' 35,0733" (13,85974257)
Latitudine UTM WGS-84 5053312,0
Longitudine UTM WGS-84 411117,0
Quota ingresso 361
Data esecuzione posizione 31-07-2009
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,5m x 0,5m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 5
Autore posizione Bernardis Remigio
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 2.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5
Dislivello totale 5
Quota fondo 356
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dalle case di San Lorenzo, si segue, per quasi un chilometro in direzione Est, il sentiero sul bordo del ciglione. Pochi metri prima della sbarra che chiude l'accesso alla cava, si punta, in discesa, verso S.Antonio in Bosco, per una sessantina di metri.
Descrizione dei vani interni della cavità Breve pozzo, dall'imbocco di 50cm x 50cm che all'atto del ritrovamento risultava completamente riempito. Dopo un primo strato di detriti calcarei non cementati, i livelli sottostanti erano composti da terra alternata a crostone stalagmitico con frequenti vacui di drenamento. La compattezza del fondo attuale ha determinato l'abbandono dello scavo.
A circa 3m di profondità è stato rinvenuto un segmento di stalattite di circa 60cm di lunghezza e dal diametro di una quindicina di centimetri, con inglobate quattro distinte stalattiti: tre, ravvicinate, di 2cm di diametro ed una più grossa, completamente dissociata dalla concrezione che le ha fagocitate (macrofago).
Rilievo Completo - Effettuato in data: 28-02-2000