Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6396 - Grotta Merlina

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Merlina
Nome principale sloveno
Numero catasto 6396
Numero catasto storico 6161VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 28-02-1999
Scopritore Gherbaz - Franco
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110113 - Padriciano
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5058015,0
Longitudine Gauss-Boaga 2429436,0
Latitudine WGS-84 45° 40' 10,4257" (45,6695627)
Longitudine WGS-84 13° 50' 14,0326" (13,83723128)
Latitudine UTM WGS-84 5057992,1
Longitudine UTM WGS-84 409429,8
Quota ingresso 376
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 22
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7.5
Dislivello totale 7.5
Quota fondo 368.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Ad Ovest della carrareccia che da Gropada va verso Trebiciano c'è un grande prato che finisce in una dolina; sul fianco, parzialmente alberato della stessa si trova l'imbocco, di 70cm X 60cm, inizialmente orizzontale, della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Un breve pozzo immette in una bassa galleria che si addentra in direzione NE e che ad un certo punto si sdoppia. La diramazione Est, in discesa, finisce dopo 6m; il ramo principale, invece, presenta un piccolo salto al di sotto del quale la galleria diventa cunicolo ed inverte la direzione. Alcuni camini la mettono in comunicazione con il ramo sovrastante. Al di sopra del piccolo salto, la cavità prosegue in salita, sino ad un minuscolo ambiente in cui termina la parte percorribile. Nel punto più profondo, una fessura lascia passare una discreta corrente d'aria. Nel ramo laterale si sono trovate ossa d'animali, presso l'ingresso è stato visto un pipistrello.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 08-09-1999