Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6363 - Pozzo Omega 18

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo Omega 18
Nome principale sloveno
Numero catasto 6363
Numero catasto storico 3680FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 10-08-1999
Scopritore Premiani - Furio
Gruppo scopritore GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5131575,0
Longitudine Gauss-Boaga 2390455,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 30,5495" (46,32515263)
Longitudine WGS-84 13° 19' 1,3394" (13,31703873)
Latitudine UTM WGS-84 5131551,5
Longitudine UTM WGS-84 370450,7
Quota ingresso 1675
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 11.8
Dislivello totale 11.8
Quota fondo 1663.2
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità è ubicata su di un piccolo altipiano compreso tra le quote 1625 e 1650, sopra la sella che divide il circo dei Musi ed il canalone che sbocca a Sant'Anna di Carnizza, sotto il Monte Zaiavor. Nei pressi, si aprono gli ingressi di altre sei cavità. Per raggiungere la cavità si percorre il sentiero tracciato dai cacciatori che da quota 1430 si inerpica, in direzione Sud, lungo uno scosceso canalone. Dopo circa 200m si giunge nella conca glaciocarsica di quota 1494.3. Da questo punto si sale lungo l'ampio canalone in direzione SE, fino a giungere alla quota 1630.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è formata da un unico pozzo impostato su di una frattura orientata Nord-Sud. Si possono notare delle grosse solcature a candela che raccolgono l'acqua in cascata proveniente dai sovrastanti Rinnenkarren. Sul fondo un tappo di neve occlude ogni possibile prosecuzione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-08-1999