Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6322 - Abisso a NW di Sella Grubia

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso a NW di Sella Grubia
Nome principale sloveno
Numero catasto 6322
Numero catasto storico 3665FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5136992,0
Longitudine Gauss-Boaga 2398885,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 31,5954" (46,37544316)
Longitudine WGS-84 13° 25' 30,3902" (13,42510838)
Latitudine UTM WGS-84 5136968,3
Longitudine UTM WGS-84 378880,6
Quota ingresso 1927
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 174
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 163
Dislivello totale 163
Quota fondo 1764
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è stata siglata dal G.S. Bertarelli (CAI Gorizia), a metà degli anni '70 e presso l'archivio del gruppo stesso esisteva un rilievo del pozzo d'accesso, denominato "Pozzo presso q.1974 del Foran del Muss".
Nel 1998, nel quadro delle ricerche intraprese dal GTS nell'area caratterizzata dalle balconate calcaree tra Sella Grubia ed il Foran del Muss, è stato disceso anche questo pozzo, di circa 11m, alla cui base staziona un potente cumulo di neve. Verso Sud Est, un portale immette nella cavità siglata O72 (6185/3554FR), mentre sulla parete Nord una condotta conduce alla cavità siglata O23 (6329/3666FR).
Scendendo tra neve e roccia per ancora 4 metri, si incontra una galleria rettilinea che, dopo una decina di metri sprofonda in una serie di pozzi, alcuni con la partenza molto stretta (P15-P42-P5). Si intercetta così un piccolo collettore, percorribile verso monte per una trentina di metri. Verso valle si trova un pozzo, profondo 50m, abbastanza articolato, con intenso stillicidio. Alla sua base un breve meandro conduce all'ultimo pozzo, di 30m. Si perviene così alla parte finale della grotta, costituita da delle condotte interessate per buona parte da depositi di fango nero.

NOTA:
la cavità è doppia: era stata precedentemente catastata dal Bertarelli con il numero 4023/2245FR ma la posizione di quest'ultima era completamente errata.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 11-08-1998