Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6318 - Grotta dello Zio Moreno

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta dello Zio Moreno
Nome principale sloveno
Numero catasto 6318
Numero catasto storico 3661FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5137122,0
Longitudine Gauss-Boaga 2399837,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 36,4163" (46,37678231)
Longitudine WGS-84 13° 26' 14,8157" (13,4374488)
Latitudine UTM WGS-84 5137098,3
Longitudine UTM WGS-84 379832,6
Quota ingresso 1804
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 86
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 50
Dislivello totale 50
Quota fondo 1754
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'imbocco è situato un'ottantina di metri a Nord dell'Abisso Cesare Prez (2037/884FR) e si apre lungo una faglia SW-NE.
Descrizione dei vani interni della cavità Dopo una breve serie di salti, aperti con lavori di scavo, si giunge in una cavernetta nella quale è stato aperto un sifone di fango. Superatolo, si intercetta un meandro che è percorribile, verso monte, per una ventina di metri, fino alla base di due camini che dovrebbero giungere quasi in superficie. Verso valle, dopo alcune marcate curve ed una bassa condottina, si arriva ad un pozzo cieco di circa 7m. Con un breve traverso sulla destra ci si affaccia su di un ampio pozzo di 30m, diviso a metà da un vasto ripiano, alla cui base la cavità termina senza possibilità di ulteriori prosecuzioni.
Nella prima parte della cavità è avvertibile una corrente d'aria, proveniente da una condottina di ridotte dimensioni che inizia sopra il pozzo cieco di 7m.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 12-08-1999