Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6270 - Pozzo del Vaso

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo del Vaso
Nome principale sloveno
Numero catasto 6270
Numero catasto storico 3620FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 14-03-1999
Scopritore Concina - Giorgio
Gruppo scopritore GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Data scoperta 14-03-1999
Scopritore Concina - Gabriele
Gruppo scopritore GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Castelnovo del Friuli
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048154 - Monte Ciaurlec
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5123220,0
Longitudine Gauss-Boaga 2354460,0
Latitudine WGS-84 46° 14' 31,8564" (46,24218234)
Longitudine WGS-84 12° 51' 9,6285" (12,85267458)
Latitudine UTM WGS-84 5123197,3
Longitudine UTM WGS-84 334456,2
Quota ingresso 940
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 12
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 53.6
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 14
Dislivello totale 14
Quota fondo 926
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è impostata su di una lunga frattura con direzione E-W che piega poi in direzione SSW. Al centro, un pozzo di 12m porta al fondo della cavità. Verso W, la cavità si allarga, formando un'ampia sala con un camino che comunica con l'esterno. Sulla sinistra della sala, su di una china detritica, alcuni massi occludono parzialmente un altro sbocco verso l'esterno. Ad Est del pozzo iniziale, la frattura prosegue a cielo aperto sino a chiudersi; le dimensioni si fanno più esigue, la larghezza media è di 1m. Un ramo laterale, molto stretto, situato quasi alla fine, porta ad una piccola uscita. Il fondo della sala, al cui centro si trovano alcuni grossi massi, è ingombro di materiale clastico.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 14-03-1999