Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6261 - Pozzo a N del Foran del Muss

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a N del Foran del Muss
Nome principale sloveno
Numero catasto 6261
Numero catasto storico 3613FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5137261,7
Longitudine Gauss-Boaga 2399357,4
Latitudine WGS-84 46° 22' 40,6341" (46,37795393)
Longitudine WGS-84 13° 25' 52,2429" (13,43117858)
Latitudine UTM WGS-84 5137238,0
Longitudine UTM WGS-84 379353,0
Quota ingresso 1998
Data esecuzione posizione 17-08-2014
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 2 x 1m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Turus Walter
Gruppo appartenenza GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 27
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 101.5
Dislivello totale 101.5
Quota fondo 1896.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre circa 200m a SE di Quota 2009 IGM (Q2011 CTR), nei rilievi che delimitano a Nord il Foran del Muss, sul bordo di un campo solcato.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della cavità, dopo un breve tratto in lieve pendenza, porta ad un pertugio tra massi di crollo che immette nel primo pozzo, inizialmente molto stretto, che successivamente si allarga a meandro. Questa parte della grotta è estremamente pericolosa a causa dell'instabilità di massi anche di notevoli dimensioni.
Successivamente, la cavità presenta un piccolo salto al quale fa seguito un grande pozzo di 55m. Nella parete NW di quest'ultimo, a circa due terzi della discesa ed a 12m dal fondo, si aprono due finestre che portano ad un altro pozzo interno, di 28m, a sezione circolare. Alla fine del P55 parte un secondo pozzo, di circa 24m, alla cui base, in direzione WNW, un meandro discendente potrebbe costituire una prosecuzione, ma le dimensioni ridotte non ne consentono l'esplorazione.
In tutta la cavità sono assenti neve e ghiaccio.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-08-1995
Foto
Data dello scatto: 17-08-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Data dello scatto: 17-08-2014

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Luciani Andrea

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli