Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6257 - Grotta nel gesso in località Duroni

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta nel gesso in località Duroni
Nome principale sloveno
Numero catasto 6257
Numero catasto storico 3610FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Treppo Carnico
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 032051 - Treppo Carnico - Ligosullo
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5155415,0
Longitudine Gauss-Boaga 2371792,0
Latitudine WGS-84 46° 32' 8,7275" (46,53575765)
Longitudine WGS-84 13° 4' 1,7828" (13,06716188)
Latitudine UTM WGS-84 5155391,4
Longitudine UTM WGS-84 351788,4
Quota ingresso 785
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 33
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 2
Dislivello negativo
Dislivello totale 2
Quota fondo 785
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre nei gessi, in una zona calanchiva sulla sinistra orografica del Torrente Pontaiba. E' facilmente raggiungibile dalla Strada Provinciale N°40, passato il bivio per Tausia, verso Ligosullo. La cavità è visibile dalla strada, lungo un piccolo rio, a monte di un'opera di difesa in gabbioni.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità consiste in un unico ramo attivo, percorso da un piccolo rio perenne. L'ingresso, alto 1,7m, conduce, dopo una breve strettoia, ad un tratto rettilineo alto 5/6m, quindi, dopo un'altra facile strettoia, alla base di un camino alto circa 9m. L'ultimo tratto di cavità è piuttosto angusto e "termina" con una strettoia in acqua.

NOTE:
la cavità si è aperta nel 1998, in seguito ai lavori realizzati alla base del versante ed alle piogge che hanno svuotato l'impluvio.
Questa cavità, al momento, sembra essere l'unica grotta naturale nei gessi rilevata in regione.
Studi scientifici in corso:
-mineralogia
-argille
-acque: temperatura, pH, analisi chimiche.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 08-01-1999
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso