Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6238 - Pozzo dell'Imbuto Gelido

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo dell'Imbuto Gelido
Nome principale sloveno
Numero catasto 6238
Numero catasto storico 3597FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050011 - Monte Sart
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5136878,0
Longitudine Gauss-Boaga 2398110,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 27,4026" (46,37427851)
Longitudine WGS-84 13° 24' 54,2337" (13,41506493)
Latitudine UTM WGS-84 5136854,3
Longitudine UTM WGS-84 378105,6
Quota ingresso 2115
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 20
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 23
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 35
Dislivello totale 35
Quota fondo 2080
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal Bivacco Marussich si segue il segnavie 632 in direzione della Forchia di Terra Rossa e Monte Sart. Superato il tratto in salita, si percorre il tratto pianeggiante che passa sotto il Pic di Grubia. Lungo il sentiero si trovano gli ingressi di due cavità siglate K1 e K9. Sul versante che guarda il Montasio, al di sotto del sentiero 632, tra le quote 2145 e 2103, nel tratto compreso tra le due cavità sopra citate, si trovano gli ingressi di una serie di cavità siglate da OT10 ad OT31, tra i quali anche quello di questo pozzo.
Descrizione dei vani interni della cavità La prima parte della grotta è costituita da una lunga frattura, interrotta a circa metà da un grande ponte naturale. Altre due frane dividono ulteriormente l'imbocco, limitando l'accesso.
Alla base occidentale dell'arco, nel mezzo di un grande deposito nivale, si apre un pozzo nel ghiaccio che è stato disceso per una ventina di metri (dopo i quali la fessura nel ghiaccio diventava impraticabile).
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-09-1998