Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6216 - Grotta presso le Rotaie

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta presso le Rotaie
Nome principale sloveno
Numero catasto 6216
Numero catasto storico 6110VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Monrupino / Repentabor
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110062 - Monrupino
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5062274,3
Longitudine Gauss-Boaga 2427132,2
Latitudine WGS-84 45° 42' 27,3104" (45,70758622)
Longitudine WGS-84 13° 48' 24,6511" (13,80684753)
Latitudine UTM WGS-84 5062251,4
Longitudine UTM WGS-84 407126,1
Quota ingresso 312
Data esecuzione posizione 18-06-2011
Affidabilità posizione
Stato ingresso Parzialmente ostruito
Dimensione stimata ingresso 1m x1m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11.8
Autore posizione Klun Antonio
Gruppo appartenenza GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 15
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 12.8
Dislivello totale 12.8
Quota fondo 299.2
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Per raggiungere la cavità si percorre la strada che da Opicina porta a Monrupino, sino alla confluenza con la strada a senso unico proveniente dalle cave. Abbandonata la strada asfaltata si imbocca la carrareccia che da questa si diparte, proprio a fianco della casa che si trova sul lato destro della strada asfaltata.
Dopo qualche decina di metri, si sale sulla massicciata della linea ferroviaria (ormai in disuso) e la si percorre in direzione di Opicina per 300m circa. A questo punto, sulla sinistra della massicciata, si estende un vasto prato al cui centro sprofonda una dolina. Tra questa e la linea ferroviaria, spostata sulla destra, si trova l'entrata della grotta.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è composta da un unico pozzo, dalla profondità di circa 12m, che dal piano di campagna raggiunge direttamente un'ampia galleria le cui prosecuzioni naturali risultano totalmente occluse da colate calcitiche.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 30-11-1998
Foto
Data dello scatto: 18-06-2011

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Klun Antonio

Gruppo di appartenenza: GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak

Data dello scatto: 18-06-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Klun Antonio

Gruppo di appartenenza: GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak

Data dello scatto: 18-06-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Klun Antonio

Gruppo di appartenenza: GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak