Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6162 - Pozzetto dei Cortinari

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto dei Cortinari
Nome principale sloveno
Numero catasto 6162
Numero catasto storico 6101VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1983
Scopritore Prelli - Roberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5060483,0
Longitudine Gauss-Boaga 2428371,0
Latitudine WGS-84 45° 41' 29,8749" (45,69163193)
Longitudine WGS-84 13° 49' 23,1474" (13,82309651)
Latitudine UTM WGS-84 5060460,1
Longitudine UTM WGS-84 408364,9
Quota ingresso 320
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 2.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 4
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7.6
Dislivello totale 7.6
Quota fondo 312.4
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si oltrepassa la ferrovia Trieste - Sesana nel punto in cui viene a mancare la recinzione e si prosegue lungo il sentiero che rasenta l'Abisso di Fernetti (101/157VG), raggiungendo così, in breve tempo una depressione costituita da una dolina allungata. Sul lato SE della dolina, coperto di ramaglie, sia apre l'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Modesto pozzetto in avanzato stato senile. Alla profondità di 2,5m il pozzetto d'accesso termina con un'angusta strettoia oltre alla quale la cavità si allarga. Una finestra comunica con un pozzetto parallelo che sbocca quasi sul fondo del pozzo principale tramite un passaggio intransitabile.
Sul fondo del pozzetto parallelo, a ridosso della parete, si apre nella calcite un minuscolo foro nel quale le pietre precipitano per qualche metro.
Il nome della cavità trae origine da una numerosa famiglia di funghi del genere "Cortinari" trovata nei pressi dell'ingresso.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-10-1998
Foto
Data dello scatto: 13-11-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Prelli Roberto

Gruppo di appartenenza: CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan