Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6123 - Pozzo del Castelliere

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo del Castelliere
Nome principale sloveno
Numero catasto 6123
Numero catasto storico 6082VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1995
Scopritore Tosone - Daniele
Gruppo scopritore GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110013 - San Pelagio
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5069040,0
Longitudine Gauss-Boaga 2416892,0
Latitudine WGS-84 45° 46' 1,2638" (45,76701771)
Longitudine WGS-84 13° 40' 25,9976" (13,67388823)
Latitudine UTM WGS-84 5069017,2
Longitudine UTM WGS-84 396886,2
Quota ingresso 185
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 6
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 4.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 6
Dislivello totale 6
Quota fondo 179
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso è ubicato a 300m in direzione Ovest dal Castelliere di Slivia. La zona è ombreggiata da un'abbondante vegetazione di roverelle. La strada più breve per raggiungere l'imbocco della cavità è quella che dalla chiesa di S. Pelagio conduce alla dolina della Grotta Lindner (829/3988VG). Giunti a pochi metri dalla dolina, si prende il sentiero che si diparte sulla destra e che conduce al Castelliere. Percorsi circa 200m lungo questo sentiero si gira a destra nella boscaglia, percorrendo ancora una sessantina di metri in direzione Ovest. Il luogo è facilmente individuabile in quanto attorno all'ingresso vi è un grande terrazzamento artificiale.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità, di modeste dimensioni, è impostata su di una frattura con orientamento 300°-120°. Il fondo della cavità è riempito da un'ingente quantità di materiale terroso frammisto a quello lapideo. Durante il tentativo di allargamento della parte più profonda della cavità sono intravisti frammenti di ceramica e pezzi di ossa.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-1995