Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 612 - Pozzo di Prepotto

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo di Prepotto
Nome principale sloveno
Numero catasto 612
Numero catasto storico 3099VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110013 - San Pelagio
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5068411,8
Longitudine Gauss-Boaga 2418888,6
Latitudine WGS-84 45° 45' 41,976" (45,76166)
Longitudine WGS-84 13° 41' 58,884" (13,69969)
Latitudine UTM WGS-84 5068389,0
Longitudine UTM WGS-84 398882,8
Quota ingresso 266
Data esecuzione posizione 02-12-2014
Affidabilità posizione 1° gruppo riposizionamento regionale su CTR 1:5000 (1999)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 20 x 05
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11
Autore posizione Dal Maso Alberto
Gruppo appartenenza AXXXO - Associazione XXX Ottobre
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 18
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 57
Dislivello totale 57
Quota fondo 209
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si trova quasi alla sommità della piatta e brulla collina situata tra Prepotto e Ternova, a pochi metri da una piccola dolina.
Descrizione dei vani interni della cavità Dall'ingresso, parzialmente ostruito da blocchi, scende il primo pozzo, la cui parete settentrionale è rotta da un'altra fenditura concrezionata che immette nel secondo pozzo. Superato il piccolo ripiano che divide i due salti, le dimensioni della cavità si fanno imponenti; la discesa si effettua tra due pareti rivestite da colate calcitiche, mentre ai lati il pozzo è tanto ampio da rendere difficile la valutazione dei suoi limiti. A poca distanza dal fondo si nota sulla destra un'enorme pila di massi incastrati. La grotta si chiude con un piano detritico in ascesa, dal quale, con una facile arrampicata, si possono raggiungere due brevi terrazzi coperti da pietrame mobile.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 23-01-1966
Foto
Data dello scatto: 02-12-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Data dello scatto: 02-12-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Dal Maso Alberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre