Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6037 - Pozzo Pap 8

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo Pap 8
Nome principale sloveno
Numero catasto 6037
Numero catasto storico 3447FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5131800,0
Longitudine Gauss-Boaga 2389260,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 37,0104" (46,32694734)
Longitudine WGS-84 13° 18' 5,253" (13,30145916)
Latitudine UTM WGS-84 5131776,5
Longitudine UTM WGS-84 369255,7
Quota ingresso 1770
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 9
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 9
Dislivello totale 9
Quota fondo 1761
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre a quota 1765, alla base delle cime più alte della catena del Monte Musi. L'ingresso di questa cavità, situata a pochi metri dal pozzo "PAP 9" (6032/3442FR), dista in linea d'aria poco più di 50m, in direzione Nord, dalla Grotta della Madonna dei Cacciatori (5010/2780FR) che si raggiunge percorrendo quasi interamente il sentiero, marcato con tratti di vernice rossa, che da Sella Carnizza porta sotto la Veliki Rop. Giunti nelle sue vicinanze, si abbandona il sentiero, in direzione Ovest, verso un'ampia sella erbosa che conduce alla quota 1842.3. L'ingresso è situato sulla sinistra, proprio nel punto di convergenza tra il pendio sassoso e le rocce che costituiscono il versante Nord delle cime del monte Musi.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità, si sviluppa lungo una frattura con direzione 30°-210°.
Il fondo è costituito da un caotico accumulo di detriti lapidei, prodotto da distacchi spontanei dalle pareti, che ostruisce ogni possibile prosecuzione verticale.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-1996