Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 6002 - Grotta TDM

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta TDM
Nome principale sloveno
Numero catasto 6002
Numero catasto storico 3422FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Pulfero
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050153 - Monte Mataiur
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5118227,0
Longitudine Gauss-Boaga 2405260,0
Latitudine WGS-84 46° 12' 27,831" (46,20773084)
Longitudine WGS-84 13° 30' 45,1617" (13,51254493)
Latitudine UTM WGS-84 5118203,5
Longitudine UTM WGS-84 385255,2
Quota ingresso 1275
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 115
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 35
Dislivello negativo 7
Dislivello totale 42
Quota fondo 1268
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni certe (accessibili)
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si pare ad Ovest di Malga Zacel, alla base di una parete rocciosa. Per raggiungere l'ingresso è necessario discendere, con l'ausilio di una corda, un ripido canale che si imbocca circa 100m oltre la malga, in direzione Ovest.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ampio imbocco immette in una vasta caverna sul cui fondo si sviluppa un ramo in salita che conduce alla galleria principale, di ampie dimensioni e che dopo pochi metri termina su un pozzo di 7,5m. Alla base del pozzo un nuovo ramo, in ripida salita, porta dapprima ad una saletta con alcune prosecuzioni laterali ostruite da massi e quindi ad una fessura verticale risalita per una decina di metri. Dalla galleria principale si sviluppano alcuni rami secondari nei quali è presente una minima attività idrica.
Rilievo Sezione - Effettuato in data: 21-12-1996