Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5956 - Pozzo del Cavallo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo del Cavallo
Nome principale sloveno
Numero catasto 5956
Numero catasto storico 3395FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 02-03-1997
Scopritore Herbreteau - Patrick
Gruppo scopritore GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Tramonti di Sotto
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 048113 - Sclaf
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5124566,0
Longitudine Gauss-Boaga 2354996,0
Latitudine WGS-84 46° 15' 15,9043" (46,25441787)
Longitudine WGS-84 12° 51' 32,9448" (12,85915134)
Latitudine UTM WGS-84 5124543,2
Longitudine UTM WGS-84 334992,2
Quota ingresso 672
Data esecuzione posizione 02-12-2006
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Autore posizione Casagrande Alberto
Gruppo appartenenza PRIVATO - Nessun gruppo di appartenenza
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 45
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 30.1
Dislivello totale 30.1
Quota fondo 641.9
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Il pozzo si trova in località Piani, sul bordo sinistro dalla strada forestale Pradis-Campone, vicino alle Caverne 2° e 3° presso i Piani (5785/3274FR e 5786/3275FR).
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità si apre con un breve pozzo alla cui base, sulla sinistra, la cavità si chiude dopo pochi metri, con una saletta scarsamente concrezionata; verso destra, invece, si trova il pericoloso imbocco tra terra e sassi di un pozzo di 10m. Questo pozzo porta alla base di una bella sala dalle dimensioni di 5mx6mx10m, con il fondo di sassi misti ad una notevole quantità di fango, nella quale si trovano alcune torri d'argilla. Da segnalare la presenza di evidenti tracce di inquinamento. Accanto a questa sala se ne trova un'altra, più piccola e sormontata da due camini. Da qui, la cavità prosegue con un angusto budello impraticabile oltre al quale le pietre cadono in un secondo pozzo di una decina di metri, raggiungibile tramite una finestra che si apre nel secondo dei due camini (strettoia).Il pozzo porta in una grande sala di crollo, anch'essa sormontata da due camini, dove la cavità termina con un altro budello, che continua per qualche metro, fino ad un intasamento di ghiaia e terra provenienti da uno dei due camini (risalito solo in parte a causa della roccia friabile e della presenza di massi instabili). Oltre al riempimento si intravede la continuazione della galleria. In tutta la grotta è presente una forte corrente d'aria e, in caso di precipitazioni, scorre sul fondo una notevole quantità d'acqua che viene inghiottita dal budello terminale. In questa sala, alla sinistra del cunicolo terminale, un'arrampicata di 4,5m in parete porta, dopo un altro cunicolo, in una saletta che chiude con un alto camino il quale, molto probabilmente, sbuca in una vicina dolina.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-1997
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso