Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5955 - Fontanon del Cosa

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Fontanon del Cosa
Nome principale sloveno
Numero catasto 5955
Numero catasto storico 119FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Castelnovo del Friuli
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048152 - Paludea
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5120875,0
Longitudine Gauss-Boaga 2357540,0
Latitudine WGS-84 46° 13' 18,6052" (46,22183478)
Longitudine WGS-84 12° 53' 36,2576" (12,89340488)
Latitudine UTM WGS-84 5120852,3
Longitudine UTM WGS-84 337536,1
Quota ingresso 271
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Sotto lago artificiale
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 20
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 7.4
Dislivello negativo
Dislivello totale 7.4
Quota fondo 271
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si trova sulla destra orografica del Torrente Cosa, una decina di metri dall'inizio del Lago di Tul, davanti alla grotta Ciuc dai Gnotui (2132/224FR).
Descrizione dei vani interni della cavità A seguito dello svuotamento, per manutenzione, del Lago di Tul, è stato possibile eseguire il rilievo della cavità. In condizioni normali, un tempo risorgiva, viene sommersa da circa 2m d'acqua. Della risorgiva si nota solo una polla nel sottoroccia. Il fondo è coperto da fango e detriti trasportati dall'acqua del lago.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 14-09-1996