Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5848 - Pozzo di Sisifo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo di Sisifo
Nome principale sloveno
Numero catasto 5848
Numero catasto storico 6021VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110113 - Padriciano
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5056130,0
Longitudine Gauss-Boaga 2431295,0
Latitudine WGS-84 45° 39' 10,2233" (45,65283981)
Longitudine WGS-84 13° 51' 41,1697" (13,86143602)
Latitudine UTM WGS-84 5056107,2
Longitudine UTM WGS-84 411288,7
Quota ingresso 379
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 6.1
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 6
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 40
Dislivello totale 40
Quota fondo 339
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si segue, per circa 800m, la strada bianca che da Basovizza porta a Sesana, fino ad incontrare una carrareccia sulla sinistra. Al primo bivio, dopo 50m, si deve proseguire a sinistra, per altri 130m, fino ad un secondo bivio. Qui si prende a destra, per altri 50m, e quindi si segue una traccia nel bosco, a destra, per circa 100m, passando alla sinistra di caratteristici massi a fungo, ed arrivando così sul bordo di una piccola depressione, di circa 10m di diametro, con morfologia a strati e a blocchi, incisa da numerose spaccature, dove si apre la cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso, molto malagevole ed aperto artificialmente, è impostato su due spaccature parallele con orientamento NW-SE ed incontra, più in basso, un'altra, più marcata, spaccatura ortogonale. Da questo punto inizia la parte della cavità naturalmente percorribile, anche se comunque stretta. Dalla profondità di -14m, il materiale di risulta dei lavori di disostruzione, ha ridotto di almeno 4m la profondità sondata in precedenza. Durante l'inverno la spaccatura è spesso interessata da forti correnti d'aria in entrata. Nelle stagioni intermedie, in uscita. Il proseguimento dei lavori è, comunque, difficile.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 15-10-1996