Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5844 - Pozzetto delle Lumache

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto delle Lumache
Nome principale sloveno
Numero catasto 5844
Numero catasto storico 6017VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5059858,6
Longitudine Gauss-Boaga 2428906,0
Latitudine WGS-84 45° 41' 9,9" (45,68608333)
Longitudine WGS-84 13° 49' 48,3" (13,83008333)
Latitudine UTM WGS-84 5059835,7
Longitudine UTM WGS-84 408899,9
Quota ingresso 330
Data esecuzione posizione 08-05-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,6m x 0,6m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 8
Autore posizione Restaino Marco
Gruppo appartenenza SAS - Società Adriatica di Speleologia
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 3.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 10.5
Dislivello totale 10.5
Quota fondo 319.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dall'abitato di Trebiciano si raggiunge la stazione sperimentale ipogea della Società Adriatica di Speleologia. Da qui si prosegue in direzione NNE per circa 50m, fino ad incontrare una dolina sul lato N della quale si apre l'ingresso.
Descrizione dei vani interni della cavità Modesta cavità che deve il suo nome alle numerosissime lumache presenti sulle pareti del pozzetto d'accesso il quale ha la parte iniziale piuttosto angusta.
Sceso il pozzetto d'accesso, ci si ritrova in una stanzetta concrezionata nella quale si apre ancora un saltino che chiude con una fessura impraticabile. Scendendo il pozzetto si può notare una bella colonna alta quasi 2m e con un diametro di circa 20cm.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 29-05-1996
Foto
Data dello scatto: 08-05-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Restaino Marco

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia

Data dello scatto: 08-05-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Restaino Marco

Gruppo di appartenenza: SAS - Società Adriatica di Speleologia