Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5706 - Abisso dello Zio di Brucclin

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso dello Zio di Brucclin
Nome principale sloveno
Numero catasto 5706
Numero catasto storico 3218FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5138247,0
Longitudine Gauss-Boaga 2398388,0
Latitudine WGS-84 46° 23' 11,9193" (46,38664425)
Longitudine WGS-84 13° 25' 5,962" (13,41832279)
Latitudine UTM WGS-84 5138223,3
Longitudine UTM WGS-84 378383,7
Quota ingresso 1833
Data esecuzione posizione 31-08-2001
Affidabilità posizione 3° gruppo riposizionamento regionale GPS (2001)
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 10
Autore posizione Rucavina Paolo
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Autore posizione Manzoni Marco
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 54
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 156.5
Dislivello totale 156.5
Quota fondo 1676.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Prosecuzioni certe (accessibili)
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal bivacco speleologico "S. Procopio", ci si dirige in direzione del Col Sclaf e, successivamente, verso l'ingresso dell'Abisso I° a Nord del Col Sclaf (5421-2985FR). Da questo punto si prosegue per circa 70 metri in direzione NE, fino a raggiungere la base di una paretina rocciosa situata sopra alcuni gradoni calcarei, dove si trova l'ingresso.
Descrizione dei vani interni della cavità Sceso il primo pozzo, impostato su un asse principale E-W, si continua lungo un meandro in discesa, caratterizzato da tre strettoie, che conduce all'imbocco (molto scomodo) del pozzo di 44 metri. A 10 metri dal fondo di questo pozzo, pendolando, si può raggiungere un ampio terrazzo sul quale si apre un altro pozzo, di circa 28 metri, al quale seguono un altro pozzo, di 33 metri, con una pericolosa partenza in frana, ed un ultimo pozzo, di 30 metri. In questo pozzo finale, a 10 metri dal fondo, si apre una finestra che conduce ad un breve salto di 5 metri, alla cui base parte un meandro, esplorato finora, solo per 10 metri. All'imbocco del pozzo di 33 metri, in direzione SW, risalendo una breve china detritica, si arriva ad un altro breve salto, di 5 metri, oltre al quale si trovano altre diramazioni non ancora esplorate.
La grotta è ancora in fase di esplorazione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-08-1995
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso