Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5693 - Lazzaro 2 la Vendetta

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Lazzaro 2 la Vendetta
Nome principale sloveno
Numero catasto 5693
Numero catasto storico 3205FR
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1995
Scopritore Lazzarini - Alberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5138225,7
Longitudine Gauss-Boaga 2399003,3
Latitudine WGS-84 46° 23' 11,6274" (46,38656317)
Longitudine WGS-84 13° 25' 34,7805" (13,42632792)
Latitudine UTM WGS-84 5138202,0
Longitudine UTM WGS-84 378999,0
Quota ingresso 1490
Data esecuzione posizione 14-11-2014
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1.50 x 0.60m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Benedetti Gianni
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 90
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 75
Dislivello totale 75
Quota fondo 1415
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Prosecuzioni certe (accessibili)
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso è una frattura alta 1 metro e larga circa 50 centimetri a cui fanno seguito 80 metri di condottine piuttosto strette che conducono ad un pozzo di 45 metri. Scendendolo, dopo 10 metri, si giunge ad un ripiano, formato da massi instabili. Proseguendo fino alla base del pozzo, si incontra un altro masso di grandi dimensioni, anch'esso instabile, che bisogna oltrepassare con cautela. Dopo pochi metri di una corta galleria si apre l'imbocco di un altro pozzo, valutato 40 metri.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 15-09-1995
Foto
Data dello scatto: 14-11-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Mosetti Alessandro

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 14-11-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Mosetti Alessandro

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Descrizione inquadratura: Panoramica dell'ingresso
Data dello scatto: 14-11-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Mosetti Alessandro

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi