Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5677 - Pozzo 1° a SE di S. Croce

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 1° a SE di S. Croce
Nome principale sloveno
Numero catasto 5677
Numero catasto storico 5952VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110054 - Santa Croce di Trieste
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5064882,0
Longitudine Gauss-Boaga 2418793,0
Latitudine WGS-84 45° 43' 47,5815" (45,72988374)
Longitudine WGS-84 13° 41' 57,1133" (13,69919815)
Latitudine UTM WGS-84 5064859,2
Longitudine UTM WGS-84 398787,1
Quota ingresso 221
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 1
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 3
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 11
Dislivello totale 11
Quota fondo 210
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si imbocca la stradicciola che da Santa Croce porta a Prosecco, rasentando per tutto il tratto la pineta del Monte S.Primo e poi quella del Monte S.Paolo. All'altezza delle ultime villette l'asfalto cessa e la strada diventa intransitabile per gli automezzi (cartello di divieto di transito).Oltrepassato questo punto, dopo una ventina di metri, si segue un marcato sentiero che si inoltra nella pineta. Dopo circa 150m il sentiero piega verso Ovest raggiungendo ben presto una dolinetta dirupata sul cui margine occidentale si apre l'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Il primo pozzo è alquanto angusto e molto concrezionato, il fondo del pozzo stesso, ingombro di detriti, non presenta alcuna possibilità di prosecuzione. Ad un metro dal fondo, esiste un'esigua frattura, profonda qualche metro, che porta ad un altro minuscolo foro nel quale il lancio di pietre fa presagire una continuazione verticale di ancora alcuni metri, troppo stretta per permettere un lavoro di scavo.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 08-04-1995