Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5644 - Grotta Omega 9

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Omega 9
Nome principale sloveno
Numero catasto 5644
Numero catasto storico 3183FR
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5131665,0
Longitudine Gauss-Boaga 2389960,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 33,123" (46,32586751)
Longitudine WGS-84 13° 18' 38,1106" (13,31058627)
Latitudine UTM WGS-84 5131641,5
Longitudine UTM WGS-84 369955,7
Quota ingresso 1645
Data esecuzione posizione 01-01-1994
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 10
Autore posizione Premiani Furio
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 51
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 43
Dislivello totale 43
Quota fondo 1602
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Un ingresso è ubicato sul margine Nord della morena che si estende a quota 1650, sotto le cime della catena del monte Musi, e si apre su una parete rocciosa a ridosso di un'altura sulla cui sommità si trova l'altro ingresso.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta è formata da due singole cavità. La prima è costituita dai due pozzi contrassegnati dai punti 0-2-3 del rilievo, la seconda, da una galleria che fungeva da collettore di transfluenza. Questa galleria, impostata lungo i giunti di strato e con orientamento 110°-290°, incontra una frattura con direzione Nord-Sud su cui sono impostati due pozzi, terminanti con grossi accumuli di pietre, prodotti dall'intensa azione di criocarsismo.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 31-12-1994