Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5641 - Grotta X 31

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta X 31
Nome principale sloveno
Numero catasto 5641
Numero catasto storico 3180FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5131622,0
Longitudine Gauss-Boaga 2390000,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 31,7581" (46,32548836)
Longitudine WGS-84 13° 18' 40,0233" (13,31111757)
Latitudine UTM WGS-84 5131598,5
Longitudine UTM WGS-84 369995,7
Quota ingresso 1650
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 72
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 39
Dislivello totale 39
Quota fondo 1611
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Pozzo non disceso
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità ha due ingressi, situati a quote diverse. Il più grande e più accessibile, è quello posto più in basso, che si apre in una grande depressione, riempita da enormi massi. L'altro invece, è formato da un'angusta condotta discendente, strutturata lungo il piano degli strati. Gli ingressi sono ubicati a quota 1650, sotto il piano della valle dei massi, compresa fra le quote 1854,5 e 1823,8 della catena del M.Musi.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta è ingombra di neve e ghiaccio fossile tra i punti 6 e 9 del rilievo e completamente ricoperta da uno strato di ghiaccio tra i punti 16 e 19. Questo crostello di ghiaccio è prodotto da un arrivo d'acqua al punto 13; seguendo il corso di quest'acqua si giunge all'unica possibilità di prosecuzione della grotta: una forra che diventa inaccessibile dopo pochi metri e che sembra portare ad un pozzo, valutato una quindicina di metri.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 15-08-1995