Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5627 - Grotta a N di Rupinpiccolo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a N di Rupinpiccolo
Nome principale sloveno
Numero catasto 5627
Numero catasto storico 5933VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1995
Scopritore Martincich - Roberto
Gruppo scopritore CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110064 - Rupinpiccolo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5065459,9
Longitudine Gauss-Boaga 2423530,0
Latitudine WGS-84 45° 44' 8,7359" (45,73575996)
Longitudine WGS-84 13° 45' 35,811" (13,75994751)
Latitudine UTM WGS-84 5065437,0
Longitudine UTM WGS-84 403524,0
Quota ingresso 354
Data esecuzione posizione 20-02-2016
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 2.2 x 0.4m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 18
Autore posizione Perini Luciano
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 21
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 36
Dislivello totale 36
Quota fondo 318
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Pozzo non disceso
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si prende la carrareccia che da Sgonico si inoltra verso ENE, fino a quota 360 dove, ad un bivio, si imbocca il sentierino che, mantenendosi in quota, si dirige prima a SE e quindi ad E. Lo si percorre per circa 500m, sino ad incontrare un muretto a secco che lo attraversa: una quarantina di metri più avanti si devia a N e si risale il pendio per un'ottantina di metri giungendo nei pressi di un gruppo d'alberi ed un nuovo muricciolo a secco, dove si trova la grotta.
Descrizione dei vani interni della cavità Tutta la cavità è impostata su una stretta fessura, orientata N-S che è stata resa percorribile con lunghi lavori di sbancamento, rimanendo però piuttosto angusta.
Pur trattandosi, morfologicamente, di un pozzo unico, la grotta si può dividere in più pozzi, separati da ripiani e restringimenti. A -15m, la fessura è stata forzata in direzione N per alcuni metri (pp.A-B del rilievo), sino a giungere ad uno slargo e ad una successiva strettoia (p.C del rilievo) oltre la quale la grotta, sempre molto erosa, si allarga ed approfondisce (pp.C-D-E); un'eventuale prosecuzione (sentita all'inizio con un lancio di pietre) è stata riempita da materiale instabile, fatto franare.
Proseguendo lungo il pozzo principale (A), molto bagnato ed eroso, si supera una strettoia (p.4 del rilievo) giungendo in una saletta da cui parte un ulteriore pozzo (p.5 del rilievo) che termina dopo 9m in un ambiente con due brevi diramazioni (pp.G-F e H-J), in parte utilizzate quale deposito di materiali di scavo.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 29-07-1995
Foto
Data dello scatto: 20-02-2016

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Perini Luciano

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 20-02-2016

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Perini Luciano

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 20-02-2016

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Perini Luciano

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto