Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 555 - Pozzo presso il Casello ferroviario di Fernetti

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo presso il Casello ferroviario di Fernetti
Nome principale sloveno
Numero catasto 555
Numero catasto storico 2702VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5060932,0
Longitudine Gauss-Boaga 2428338,0
Latitudine WGS-84 45° 41' 44,4049" (45,69566802)
Longitudine WGS-84 13° 49' 21,3171" (13,82258808)
Latitudine UTM WGS-84 5060909,1
Longitudine UTM WGS-84 408331,9
Quota ingresso 321
Data esecuzione posizione 31-12-2000
Affidabilità posizione 2° gruppo riposizionamento regionale GPS (2000)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3 x 1,2 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 8
Autore posizione Manzoni Marco
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 7
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 23
Dislivello totale 23
Quota fondo 298
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo è stato parzialmente distrutto ed ostruito quando fu eliminato il passaggio a livello sulla strada per Sesana e, con la successiva costruzione del cavalcavia, venne impiegata una grande quantità di pietrame ricavato dallo sbancamento di una dolina attigua.
Il pozzo rivestiva un notevole interesse per la forte corrente d'aria che ne fuoriusciva durante periodi piovosi e la stessa cosa accadeva un tempo all'imbocco della 104/87VG, che si trova dall'altro lato della strada. Ancor oggi, nonostante le condizioni del pozzo, in concomitanza con le piene del Timavo è possibile avvertire una sensibile corrente d'aria.
Rilievo Sezione - Effettuato in data: 01-01-1930
Foto
Data dello scatto: 31-12-2000

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Manzoni Marco

Gruppo di appartenenza: RIP.REG. - Riposizionamento Regionale

Data dello scatto: 15-03-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 15-03-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 15-03-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto