Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5457 - Grotta del Forte Excalibur

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Forte Excalibur
Nome principale sloveno
Numero catasto 5457
Numero catasto storico 3021FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5131765,0
Longitudine Gauss-Boaga 2389700,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 36,1818" (46,32671718)
Longitudine WGS-84 13° 18' 25,8567" (13,30718241)
Latitudine UTM WGS-84 5131741,5
Longitudine UTM WGS-84 369695,7
Quota ingresso 1660
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 33
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 80
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 59
Dislivello totale 59
Quota fondo 1601
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso basso della cavità è ubicato sulla parete rivolta a Sud, fra due conche glaciali di quota 1660 e quella più bassa di quota 1580. Questi circoli glaciali sono i primi ad Est della catena del Monte Musi. Per raggiungere la cavità si percorre il sentiero segnato in rosso che conduce alla Caverna della Madonna dei Cacciatori di Sella Carnizza fino a quota 1675, poi lo si abbandona e si seguono le indicazioni che portano al Forte Excalibur.
Descrizione dei vani interni della cavità Il nome della cavità deriva dal fatto che il suo ingresso più basso, visto dal circolo glaciale sottostante, è simile ad un enorme foro prodotto da una spada.
La grotta, come tutte le cavità di questa zona, è impostata su una faglia avente direzione Nord-Sud. Le rocce di quest'area della catena del M.Musi sono calcari del Dachstein con inclusioni di grossi resti fossil bivalvi del tipo Megalodont.
La cavità presenta due ingressi il più alto dei quali è un pozzo di circa 40m con il fondo invaso da un grosso cumulo di di ghiaccio fossile e neve che cela sicuramente delle prosecuzioni verticali. Il secondo ingresso invece, è ubicato sulla parete rivolta a Sud ed è costituito da una grande caverna dalla quale, seguendo un angusto cunicolo e una serie di piccoli saltini franosi impostati su una faglia, si accede alla base dell'accumulo nevoso del primo ingresso. La continuazione della cavità è in direzione Sud, lungo lo sviluppo della faglia. Risalendo una paretina ed introducendosi poi in un'angusta fessura, si può scendere un pozzo di 28m che giunge alla massima profondità. Questo ambiente è invaso da enormi quantità di ghiaccio fossile che precludono l'accesso a possibili prosecuzioni.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 23-08-1993