Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5443 - Inghiottitoio 94R4 sul Monte Robon

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Inghiottitoio 94R4 sul Monte Robon
Nome principale sloveno
Numero catasto 5443
Numero catasto storico 3007FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Tarvisio
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050034 - Monte Cergnala
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5137893,8
Longitudine Gauss-Boaga 2405902,5
Latitudine WGS-84 46° 23' 5,1922" (46,38477562)
Longitudine WGS-84 13° 30' 57,9669" (13,51610192)
Latitudine UTM WGS-84 5137870,0
Longitudine UTM WGS-84 385898,0
Quota ingresso 1881
Data esecuzione posizione 09-08-2020
Affidabilità posizione 2° gruppo riposizionamento regionale GPS (2000)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 1.5 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Chiavoni Andrea
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 10.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 10
Dislivello totale 10
Quota fondo 1871
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal bivacco speleologico Modonutti-Savoia a Sella Robon, si scende lungo il fondo della valletta chiusa in direzione di Cima Mogenza. L'ingresso della cavità è facilmente individuabile sulla destra, in corrispondenza dei resti di uno sbarramento di filo spinato risalente alla I Guerra Mondiale.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è costituita da una galleria inclinata, in discesa, della lunghezza di 14m, il pavimento della quale è costituito da detriti e presenta cinque piccoli salti arrampicabili con facilità. Al momento dell'esplorazione, dopo una forte pioggia, si poteva osservare un modesto rivolo d'acqua scorrere fra i detriti.
Non sono possibili prosecuzioni.
Nonostante la cavità sia di facile accesso e si trovi su una linea di trinceramenti della I.G.M. (attenzione al mucchio di filo spinato all'ingresso), non sembra aver subito alcuna modifica per usi militari.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 08-08-1994
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 09-08-2020

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: D'Andrea Adalberto

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Descrizione inquadratura: Targhetta identificativa vicino a scritta rossa all'ingresso della cavità
Data dello scatto: 09-08-2020

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: D'Andrea Adalberto

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Descrizione inquadratura: Ingresso con posizione targhetta
Data dello scatto: 09-08-2020

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: D'Andrea Adalberto

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Descrizione inquadratura: Ingresso della grotta con ambiente circostante. Si nota bene la vallecola chiusa, che prosegue in direzione della Cima Mogenza.