Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5410 - Grotta Norma Cossetto

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Norma Cossetto
Nome principale sloveno
Numero catasto 5410
Numero catasto storico 5906VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110064 - Rupinpiccolo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5066004,9
Longitudine Gauss-Boaga 2423199,9
Latitudine WGS-84 45° 44' 26,2252" (45,7406181)
Longitudine WGS-84 13° 45' 20,1525" (13,75559792)
Latitudine UTM WGS-84 5065982,0
Longitudine UTM WGS-84 403194,0
Quota ingresso 375
Data esecuzione posizione 09-04-2012
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 0,8 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 14
Autore posizione Gherlizza Franco
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 120
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 36.7
Dislivello totale 36.7
Quota fondo 338.3
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si apre tra le colline immediatamente alle spalle di Sgonico, presso una traccia di sentiero a lato di un solco torrentizio asciutto.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo d'accesso si presenta inizialmente angusto ed inclinato. Dopo 5 metri si allarga e superati due ripiani ed un salto nel vuoto di altri 5 metri, si giunge ad una biforcazione: verso Sud il pozzo prosegue per altri 7 metri terminando con un vano occupato in parte da grossi blocchi incastrati; verso Nord una galleria in discesa immette in una caverna di 8m X 20m molto ben concrezionata e dal suolo pianeggiante. Il lato Ovest di tale caverna è molto suggestivo, essendo in parte costituito da un organo con delle canne molto alte. Nel mezzo il soffitto è traforato da due camini che probabilmente giungono quasi fino all'esterno. Sul lato Nord la grotta prosegue con due rami distinti che però presentano ancora un punto di collegamento. Verso destra si sale per due corridoi suddivisi da un salto e da due strettoie tra una foresta di colonne e stalagmiti, verso sinistra, superato un cunicolo ed una serie di pozzetti, si giunge in un'ultima saletta dal suolo argilloso.
La grotta è stata dedicata, per volontà degli scopritori, a Norma Cossetto, uccisa il 05-10-1943, a soli 23 anni, nella foiba a NW di Surani e diventata quasi il simbolo di tutti gli infoibati istriani.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-10-1994
Foto
Data dello scatto: 14-07-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 14-07-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 14-07-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 09-04-2012

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino