Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5360 - Pozzo della Piccozza

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo della Piccozza
Nome principale sloveno
Numero catasto 5360
Numero catasto storico 5857VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110054 - Santa Croce di Trieste
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5066873,0
Longitudine Gauss-Boaga 2418560,0
Latitudine WGS-84 45° 44' 51,9548" (45,74776521)
Longitudine WGS-84 13° 41' 44,8359" (13,69578775)
Latitudine UTM WGS-84 5066850,2
Longitudine UTM WGS-84 398554,1
Quota ingresso 159
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 9.5
Dislivello totale 9.5
Quota fondo 149.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Percorrendo 250m lungo la strada asfaltata che si diparte dalla provinciale Aurisina - S. Pelagio per dirigersi verso la pista da sci, si giunge ad uno spiazzo dal quale si imbocca una carrareccia. Mantenendosi sempre verso destra si raggiunge in breve tempo la zona prativa oltre al quale margine orientale si apre la Grotta del Bufalo. Venti metri prima di entrare nel prato, si prende un comodo sentierino alla propria sinistra (più avanti freccia rossa) che passa nelle immediate vicinanze della Caverna Sirza. Oltrepassata la stessa, dopo una cinquantina di metri, vi è una minuscola dolina sul cui lato Nord si apre l'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Un pozzetto piuttosto angusto ma agibile porta ad un secondo pozzetto in diaclasi, fortemente eroso ed infido, profondo appena 4 metri. Il fondo, strettissimo, è coperto da detriti che chiudono ogni ( improbabile) prosecuzione. In questo punto non si è notato alcun flusso d'aria, il che fa supporre che l'aria uscente dall' ingresso al momento della sua apertura provenga dai fianchi piuttosto franosi e ricchi di nicchiette della dolinetta prospicente.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 11-12-1993