Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5286 - Pozzo Cia 1

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo Cia 1
Nome principale sloveno
Numero catasto 5286
Numero catasto storico 2923FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Cividale del Friuli
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067101 - Cialla
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5105849,3
Longitudine Gauss-Boaga 2403831,0
Latitudine WGS-84 46° 5' 46,0603" (46,09612786)
Longitudine WGS-84 13° 29' 49,413" (13,49705916)
Latitudine UTM WGS-84 5105826,0
Longitudine UTM WGS-84 383826,0
Quota ingresso 298
Data esecuzione posizione 19-06-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1,5m x 1m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Autore posizione Turus Walter
Gruppo appartenenza GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 7.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 24
Dislivello totale 24
Quota fondo 274
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Percorrendo la strada che collega Cividale a Castelmonte bisogna oltrepassare l'abitato di Mezzomonte. Dopo circa 1600m e dopo aver passato una breve serie di tornanti e Casera Souc, svoltare a sinistra su una strada sterrata. Tale strada conduce sino al paese di Purgessimo e va percorsa per circa 1700m, oltrpassando casera Grodina e, dopo dei rettilinei, una serie di tornanti. Seguire la strada ancora per un breve tratto, fino a scorgere pochi metri a sinistra della carreggiata, l'imbocco recintato di un pozzo (CIA 2). Lasciare la strada e scendere il pendio diagonalmente verso destra per circa 50m fino a raggiungere l'imbocco della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è formata da tre pozzi collegati da brevi scivoli con depositi di pietre instabili, che possono creare noie nella progressione, comunque non difficoltosa. La discesa del secondo pozzo è resa piacevole dai visibili segni del lavoro dell'acqua.

N.B. La grotta è stata usata per seppellire animali morti o malati, ATTENZIONE quindi ad eventuali carogne infette sul fondo dei pozzi.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 12-04-1992
Foto
Data dello scatto: 19-06-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Turus Walter

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Descrizione inquadratura: esterno
Data dello scatto: 19-06-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Turus Walter

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli

Data dello scatto: 19-06-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Turus Walter

Gruppo di appartenenza: GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli