Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5274 - Grotta delle Amanite

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta delle Amanite
Nome principale sloveno
Numero catasto 5274
Numero catasto storico 5841VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110014 - Precenico
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5069906,7
Longitudine Gauss-Boaga 2419443,3
Latitudine WGS-84 45° 46' 30,6915" (45,77519209)
Longitudine WGS-84 13° 42' 23,4392" (13,70651089)
Latitudine UTM WGS-84 5069883,8
Longitudine UTM WGS-84 399437,5
Quota ingresso 197
Data esecuzione posizione 15-03-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 0.8 m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 4.5
Autore posizione Gerl Damjan
Gruppo appartenenza GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 19
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 17
Dislivello totale 17
Quota fondo 180
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Prendere in sentiero n. 3 dalla strada che porta al confine di Comeno, percorrerlo per circa 600 m in direzione SE sino ad incrociare una carrareccia che si dirige al confine. La grotta si trova in una dolinetta piatta a destra della carrareccia, 70 m prima del confine.
Descrizione dei vani interni della cavità Individuata da Dario Marini è stata aperta con un paio di ore di lavoro; nel corso dello scavo si sono notate tracce lasciate dai militari della Grande Guerra.
Il breve pozzo conduce ad una cavernetta orientata N-S; alle due estremità due possibili prosecuzioni sono state rapidamente aperte.Quella a sud sbocca su di un pozzo alla cui base trovasi una frana (un po' instabile...), quella a nord
dopo una discesa di cinque metri si arriva in un ambiente concrezionato comunicante (voce e luce, passaggio di speleo non effettuato) con la base dell'altro pozzo. Un basso orifizio dà quindi su un saltino di poco più di tre metri, arrampicabile, alla cui base trovasi una frana parzialmente concrezionata dove si prosegue ancora per qualche metro in direzione sud.
Alla sommità del P.S (punto 6) una stretta apertura lascia intravvedere ulteriori vani puteiformi.
NOTE:
LA CAVITA' E'TUTTORA IN ESPLORAZIONE

Pino Guidi -C.G.E.B.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-10-1993
Foto
Data dello scatto: 15-03-2015

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Gerl Damjan

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada

Descrizione inquadratura: Localizzazione ingresso In alto a destra il muro sopra il quale passa la carrareccia
Data dello scatto: 15-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Gerl Damjan

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada

Data dello scatto: 15-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Gerl Damjan

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada

Data dello scatto: 15-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Gerl Damjan

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada