Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5272 - Grotta ad E della Chiesa di S. Ulrico

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta ad E della Chiesa di S. Ulrico
Nome principale sloveno
Numero catasto 5272
Numero catasto storico 5839VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5067823,0
Longitudine Gauss-Boaga 2420860,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 23,9291" (45,75664697)
Longitudine WGS-84 13° 43' 30,5569" (13,72515469)
Latitudine UTM WGS-84 5067800,1
Longitudine UTM WGS-84 400854,1
Quota ingresso 246
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 19
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 18
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 33
Dislivello totale 33
Quota fondo 213
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si percorre per 500 m il sentiero che costeggia la Chiesa di San Ulrico, per poi abbandonarlo seguendo una traccia che scende in una modesta depressione al di là della quale si apre lo stretto imbocco del pozzo, seminascosto tra l'erba.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso è costituito da una strettoia impegnativa, al di là della quale scende il primo pozzo, piuttosto stretto ed abbondantemente concrezionato. Alla base la grotta prosegue con un ripido scivolo argilloso fino ad uno stretto pertugio tra massi cementati, ingresso di un pozzo di sette metri con una strettoia assai scomoda. Alcuni vani concrezionati separati da strettoie conducono alla profondità di 33 m. Tornando alla base del pozzo d'accesso, si può procedere invece per un passaggio orizzontale che immette su un pozzetto
di 5 m, scendibile in arrampicata. Al di là di una grossa lama, si innalza un camino concrezionato che nella parte sommitale si allarga a formare una sorta di saletta, da cui soffitto pendono stalattiti e radici.

(C.A.T.)
Rilievo Completo - Effettuato in data: 06-05-1984