Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5257 - Pozzo 2° delle Sabonare

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 2° delle Sabonare
Nome principale sloveno
Numero catasto 5257
Numero catasto storico 5824VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Sagrado
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088114 - Gradisca d’Isonzo
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5081134,0
Longitudine Gauss-Boaga 2406675,0
Latitudine WGS-84 45° 52' 27,2471" (45,8742353)
Longitudine WGS-84 13° 32' 22,8989" (13,53969413)
Latitudine UTM WGS-84 5081111,1
Longitudine UTM WGS-84 386669,6
Quota ingresso 160
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 10.2
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 10.2
Dislivello totale 10.2
Quota fondo 149.8
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Partendo da San Martino del Carso per la strada asfaltata in direzione San Michele del Carso, dopo 250 m si arriva ad un incrocio con una carrareccia sulla destra. Da questo incrocio bisogna inoltrarsi nel bosco per 140 m in direzione sud. Il pozzo si apre sul bordo esterno di una dolina.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di un pozzo di 10,2 m di prof.
La discesa è resa pericolosa per la presenza di grossi massi sovrapposti incastrati nelle pareti del pozzo, è necessario quindi passare di fianco e poi al di sotto di questi, attraverso alcune strettoie.
La cavità è giovane, priva di concrezioni e sono presenti lame d'erosione e numerose pietre in equilibrio instabile.

Visintin (GSCarsico)
Rilievo Completo - Effettuato in data: 22-09-1993