Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 523 - Pozzo 2 presso Borgo Grotta Gigante

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 2 presso Borgo Grotta Gigante
Nome principale sloveno
Numero catasto 523
Numero catasto storico 2691VG
Numero totale ingressi 1

Scopritori
Data scoperta 31-12-1909
Scopritore Non noto -
Gruppo scopritore CTT - Club Touristi Triestini

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5061643,0
Longitudine Gauss-Boaga 2424845,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 5,7435" (45,70159543)
Longitudine WGS-84 13° 46' 39,3405" (13,77759457)
Latitudine UTM WGS-84 5061620,2
Longitudine UTM WGS-84 404839,0
Quota ingresso 288
Data esecuzione posizione 18-08-2006
Affidabilità posizione 5° gruppo riposizionamento regionale GPS (2006)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1,3 x 0,5m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 27
Autore posizione Grillo Barbara
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 35
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 80
Dislivello totale 80
Quota fondo 208
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'imbocco della cavità si apre a 20m dal tracciato della vecchia linea ferroviaria per Opicina ed è quasi del tutto ostruito da alcuni blocchi rocciosi.
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta era stata visitata già nel 1909 dal Club Touristi Triestini e nel 1928 dall'Associazione XXX Ottobre, ma soltanto fino alla profondità di 58m, dove due pertugi impraticabili impedivano di procedere più oltre.
I primi due pozzi hanno le pareti di roccia nuda e corrosa e ad essi fa seguito un ripido corridoio detritico che porta al ciglio di un salto a fondo cieco, il cui aggiramento comporta qualche difficoltà. Gli ambienti sono ora abbondantemente concrezionati ed un altro pozzo scende in una caverna molto concrezionata; nella parete Nord una fessura immette in un ultimo pozzo molto stretto, che si chiude con una strozzatura impenetrabile.
Nel 1980 sono stati risaliti due camini fino alla volta. Il terzo camino è stato invece osservato dal basso con una potente lampada da sub che ha reso possibile vedere chiaramente la fine dello stesso. L'altezza del terzo camino deve quindi ritenersi stimata.
Rilievo Sezione - Effettuato in data: 24-05-1980
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 16-01-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: FSRFVG - Federazione Speleologica Regionale FVG

Data dello scatto: 16-01-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: FSRFVG - Federazione Speleologica Regionale FVG