Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5223 - Grotta a NE di Isceri

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a NE di Isceri
Nome principale sloveno
Numero catasto 5223
Numero catasto storico 5790VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago / Doberdob
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088112 - Marcottini
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5078587,0
Longitudine Gauss-Boaga 2408955,0
Latitudine WGS-84 45° 51' 6,0829" (45,85168969)
Longitudine WGS-84 13° 34' 10,7412" (13,56965034)
Latitudine UTM WGS-84 5078564,1
Longitudine UTM WGS-84 388949,5
Quota ingresso 139
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 27.8
Sviluppo spaziale 42
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 21.4
Dislivello totale 21.4
Quota fondo 117.6
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dall'abitato di Isceri (Vallone), seguire la carrareccia che porta verso la Slovenia, per circa 450 m. Al quarto tornante seguire sulla sinistra il sentiero 75 del CAI per 250 m. Qui, a circa 10 m sulla destra del sentiero, si trovano due caverne artificiali comunicanti, risalenti alla prima guerra mondiale; all'interno di queste si trova la grotta.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso è piuttosto stretto ed impegnativo ed immette in una piccola caverna per poi seguire in un piccolo vano. Da qui attraverso un'impegnativa strettoia di 30 cm, si accede ad un pozzetto di m 6.
Dalla nase di quest'ultimo, con ulteriori tre salti si completa la cavità con un pozzo profondo 10,7 m.
Le pareti di questo pozzo, nella sua parte iniziale, possono costituire pericolo di franamenti.
La parte artificiale si sviluppa per 15,6 m.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 16-01-1993
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino