Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5222 - Caverna a N di Jamiano

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Caverna a N di Jamiano
Nome principale sloveno
Numero catasto 5222
Numero catasto storico 5789VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago / Doberdob
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088151 - Bonetti
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5075920,0
Longitudine Gauss-Boaga 2409475,0
Latitudine WGS-84 45° 49' 39,9953" (45,82777647)
Longitudine WGS-84 13° 34' 37,0461" (13,57695724)
Latitudine UTM WGS-84 5075897,2
Longitudine UTM WGS-84 389469,4
Quota ingresso 66.5
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 29.1
Sviluppo spaziale 31.5
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 1.9
Dislivello totale 1.9
Quota fondo 64.6
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Jamiano seguire la strada statale n.55 in direzione Bonetti per circa 350 m fino ad una leggera curva. Da qui proseguire a destra in direzione nord uscendo di strada, per 100 m, fino ad un piccolo avallamento artificiale scavato nella roccia. All'interno di questo si trova la caverna.
Descrizione dei vani interni della cavità La caverna è costituita nella sua parte iniziale da una cavità artificiale lunga 4,3 m, scavata ed utilizzata per scopi militari durante la prima guerra mondiale.
Dopo questo primo tratto, inizia la parte naturale della cavità che si sviluppa orizzontalmente e presenta un soffitto costituito da una piano di strati abbastanza uniforme per tutto lo sviluppo della caverna.
Il suolo è ben concrezionato come tutto il resto della cavità, le numerose stalagmiti presenti ostacolano la progressione all'interno di queta cavità, che già non consente la stazione eretta.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 03-01-1993
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino