Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5163 - Pozzo a N della 765 VG

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a N della 765 VG
Nome principale sloveno
Numero catasto 5163
Numero catasto storico 5764VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago / Doberdob
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088151 - Bonetti
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5077222,0
Longitudine Gauss-Boaga 2409815,0
Latitudine WGS-84 45° 50' 22,365" (45,83954584)
Longitudine WGS-84 13° 34' 51,7286" (13,58103572)
Latitudine UTM WGS-84 5077199,1
Longitudine UTM WGS-84 389809,5
Quota ingresso 200
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 17
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5.3
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 17
Dislivello totale 17
Quota fondo 183
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dall'Abisso di Bonetti (393/765VG), si prosegue per circa 370 lungo la strada sterrata; passato un incrocio si continua ancora per 250m circa e si abbandona la stradella, dirigendosi verso NW. Dopo 110m in questa direzione, si arriva all'ingresso del pozzo.
Descrizione dei vani interni della cavità L'imbocco è stretto, anche se è stato allargato fino a renderlo più comodo. Dopo circa 1m il pozzo si allarga, per rimanere ampio fino al fondo. A circa metà della discesa la parete del pozzo presenta una piccola nicchia nella quale si apre uno stretto pozzetto che si collega, sul fondo, con il pozzo principale. Il fondo è coperto di detriti che potrebbero nascondere dei proseguimenti.
La cavità dal suo ingresso al fondo è coperta da una colata calcitica.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 15-01-1992