Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5158 - Pozzo Dolinca

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo Dolinca
Nome principale sloveno
Numero catasto 5158
Numero catasto storico 5759VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Savogna d'Isonzo / Sovodnje ob Soči
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088111 - San Michele del Carso
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5082281,2
Longitudine Gauss-Boaga 2409052,6
Latitudine WGS-84 45° 53' 5,8" (45,88494444)
Longitudine WGS-84 13° 34' 12,2" (13,57005556)
Latitudine UTM WGS-84 5082258,3
Longitudine UTM WGS-84 389047,2
Quota ingresso 174
Data esecuzione posizione 20-05-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Non definito
Dimensione stimata ingresso 1,5m x 0,8m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 59.6
Autore posizione Bruzzechesse Marco
Gruppo appartenenza TALPE - Jamarski klub Kraški krti/Gruppo Speleologico Talpe del Carso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 12
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 59.6
Dislivello totale 59.6
Quota fondo 114.4
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dalla Chiesa di San Michele del Carso, ci si dirige verso Est, per 75m, fino ad un incrocio. Qui giunti, si prosegue in direzione Sud. Dopo 180m, sulla sinistra, si incrocia una strada sterrata, che si deve seguire per 270m, fino ad incontrare, sempre sulla sinistra, un sentiero che si inoltra in aperta campagna. Dopo 250m, orientandosi verso Est si giunge ad una dolina nel fondo della quale si apre il pozzo.
Descrizione dei vani interni della cavità La prima parte della cavità, che si apre in calcare marnoso fossilifero di colore grigio, è caratterizzata da pareti levigate. Tutto il pozzo è stretto, dai 40cm agli 80cm, e solo nella parte finale l'ambiente è più spazioso. A metà pozzo sono presenti frane e massi in bilico. Da questo punto in poi le pareti sono coperte da pericolosi sfasciumi. A circa 12m dal fondo della cavità, si incontra una stanzetta concrezionata ed un meandro, anch'esso ben concrezionato ma troppo stretto per potervi entrare. La base del pozzo è ingombrata da una frana costituita da materiale proveniente dalle pareti e dalle parti basse del pozzo stesso.
Tutta la cavità è percorribile senza attrezzatura, utilizzando invece la tecnica di opposizione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 26-05-1992
Foto
Data dello scatto: 20-05-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Bruzzechesse Marco

Gruppo di appartenenza: TALPE - Jamarski klub Kraški krti/Gruppo Speleologico Talpe del Carso