Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5142 - Baratro Pignaton dei Musi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Baratro Pignaton dei Musi
Nome principale sloveno
Numero catasto 5142
Numero catasto storico 2871FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5132103,0
Longitudine Gauss-Boaga 2390518,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 47,692" (46,32991444)
Longitudine WGS-84 13° 19' 3,7605" (13,31771125)
Latitudine UTM WGS-84 5132079,5
Longitudine UTM WGS-84 370513,7
Quota ingresso 1465
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 32
Autore posizione Malandrino Paolo
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 10
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 32.5
Dislivello totale 32.5
Quota fondo 1432.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso della cavità si presenta come un'enorme voragine, ed è questa una pecularietà inconsueta per la morfologia generale delle cavità finora esplorate nella zona del Mote Musi. Il diametro del pozzo si mantiene costante per tutta la sua profondità. Le pareti della cavità sono ricoperte da svariati tipi di vegetali: felci, muschi, pini mughi ecc.
Descrizione dei vani interni della cavità Discendendo la voragine si può osservare l'inclinazione degli strati della roccia, che è valutabile attorno ai 45°.
Il fondo è per lo più ricoperto da abbondante accumulo di ghiaccio fossile e neve. In alcuni punti, attraverso dei fori presenti nel manto ghiacciato, prodotti dallo stillicidio, si può osservare il naturale fondo della cavità riempito da piccoli frammenti di materiale clastico prodotto dai distacchi parietali operati dalla gelifrazione.

G.S.S.GIUSTO
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-01-1992