Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5140 - Pozzo della quota 1480

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo della quota 1480
Nome principale sloveno
Numero catasto 5140
Numero catasto storico 2869FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5132084,0
Longitudine Gauss-Boaga 2390547,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 47,0966" (46,32974905)
Longitudine WGS-84 13° 19' 5,1351" (13,31809308)
Latitudine UTM WGS-84 5132060,5
Longitudine UTM WGS-84 370542,7
Quota ingresso 1473
Data esecuzione posizione 08-09-2005
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 18
Autore posizione Malandrino Paolo
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 9
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 38
Dislivello totale 38
Quota fondo 1435
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Per raggiungere la q 1482 si prende il sentiero marcato con vernice rossa che inizia dietro il cartello indicante la località "Sella Carnizza, q 1086 m"
Si prosegue fino a q 1408 seguendo il sentiero in costante pendenza. Giunti alla quota indicata, nel mezzo di una radura dove si trova una caverna marcata ANF,
si procede sull sin. lungo uno scosceso crinale. Giunti in prossimità della quota più alta si individua l'ingresso che è ubicato sul versante sud del colle. L'ingresso si apre in una depressione profonda un paio di metri ed è celato da grosse pietre.
Descrizione dei vani interni della cavità Le pareti della cavità sono interessate da una intensa azione di distacco prodotto dalla gelifrazione. Per questo motivo il pozzo presenta in diversi punti materiali instabili, che possono rappresentare un grave pericolo per i visitatori.
Discendendo il pozzo si incontrano due ripiani di materiali lapidei, formatisi
dai crolli sopra descritti. Sul fondo un abbondante accumulo di neve e ghiaccio
fossile pone fine ad ogni possibile prosecuzione.

G.S.S.GIUSTO
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-01-1992