Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5139 - Pozzo del Sepolcro

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo del Sepolcro
Nome principale sloveno
Numero catasto 5139
Numero catasto storico 2868FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Resia
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 049081 - Monte Musi
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5132118,0
Longitudine Gauss-Boaga 2390585,0
Latitudine WGS-84 46° 19' 48,2238" (46,33006216)
Longitudine WGS-84 13° 19' 6,8779" (13,31857719)
Latitudine UTM WGS-84 5132094,5
Longitudine UTM WGS-84 370580,7
Quota ingresso 1458
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Malandrino Paolo
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7.9
Dislivello totale 7.9
Quota fondo 1450.1
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal sentiero che inizia dietro il cartello che indica "Sella Carnizza q 1086 m" si arriva fino a q 1408, seguendo il sentiero in costante pendenza. Giunti alla quota indicata, nel mezzo di una radura dove è ubicata una caverna marcata ANF, si rocede sulla sinistra lungo uno scosceso crinale. Giunti alla quota più alta (1482.8 m) dove si aprono le imboccature di tre pozzi, ci si dirige in direzione e lungo il crinale opposto per 50 m circa. La cavità non è di facile individuazione in quanto il suo ingresso è seminascosto da due grosse pietre a guisa di sepolcro.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è impostata su una frattura con orientamento 30° 210° e raggiunge una profondità di circa 8 m. Un grosso accumulo di materiale clastico misto ad argilla e sostanze organiche putrescenti, ostruisce la sua possibile naturale continuazione, eccezio fatta per un paio di anfratti che danno adito a probabili ma anguste prosecuzioni

G.S.S.GIUSTO
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-01-1992