Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5136 - Fessura della Tosca

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Fessura della Tosca
Nome principale sloveno
Numero catasto 5136
Numero catasto storico 2865FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Aviano
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 064062 - Monte Colombera
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5110572,1
Longitudine Gauss-Boaga 2326558,6
Latitudine WGS-84 46° 7' 15,9529" (46,12109804)
Longitudine WGS-84 12° 29' 46,5208" (12,49625579)
Latitudine UTM WGS-84 5110550,0
Longitudine UTM WGS-84 306555,0
Quota ingresso 1885
Data esecuzione posizione 04-11-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 6 x 1,20 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 38.8
Autore posizione Gattel Alberto
Gruppo appartenenza GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 248
Sviluppo spaziale 540
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 221
Dislivello totale 221
Quota fondo 1664
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Da Casera Capovilla si prende una strada bianca che porta ad una piccola cava in disuso. Poco dopo la cava la stradfa finisce e da qui si prende il sentiero che parte sulla destra e porta in Val Sughet. Entrati nella valle si attraversa il primo ghiaione e circa due o trecento metri si punta a sinistra verso la F.lla Colombera (1974m). Sotto questa forcella c'è un promontorio con alla sua sinistra giaione e sulla ds un canalino, si punta questo e si risale fino alla sommità di questo promontorio da dove la fessura è ben visibile.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso è caratterizzato da una fessura abbastanza grande con massi di crollo incastrati; da una piccola fessura sulla parete si sbuca sulla sommità di un pozzo di circa 35m. Attraverso uno stretto passaggio si scende ancora di qualche metro e si traversa fino a raggiungere la sommità di un largo pozzo di circa 60m di profondità, spezzato in due da una vasta terrazza di crollo. Raggiunta la base si prosegue attraverso una strettoia e un traverso di circa 15m fino ad infilarsi in uno stretto budello, che termina alla sommità di un pozzo da quasi 40m. Sceso quest'ultimo la cavità prosegue come una stretta frattura (mediamente 1m) molto lunga, che segue la faglia: qui si cerca il passaggio più comodo per scendere fino a raggiungere un salone di crollo con una piccola cascata sulla parete opposta. Alla base si trova un passaggio per un nuovo pozzo di circa 20m che porta ad un lungo salone. Da qui, attraverso un bagnato passaggio sotto-roccia si segue la stessa faglia percorsa finora ma in direzione opposta, attraverso frane e stretti saliscendi da percorrere in libera.
Il rilievo di questa zona deve ancora essere effettuato, e le esplorazioni sono ferme ad una corta risalita con passaggio da disostruire.
Nei periodi estivi fare molta attenzione durante l'avvicinamento alle vipere.
Rilievo Completo - Aggiornamento rilievo - Effettuato in data: 22-08-2015
Foto
Data dello scatto: 04-11-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Gattel Alberto

Gruppo di appartenenza: GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile

Data dello scatto: 04-11-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Gattel Alberto

Gruppo di appartenenza: GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile