Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 5065 - Maganjevec 2

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Maganjevec 2
Nome principale sloveno
Numero catasto 5065
Numero catasto storico 5715VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune San Dorligo della Valle / Dolina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 131034 - Caresana
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5049887,0
Longitudine Gauss-Boaga 2431517,0
Latitudine WGS-84 45° 35' 48,0742" (45,59668727)
Longitudine WGS-84 13° 51' 55,5025" (13,86541736)
Latitudine UTM WGS-84 5049864,3
Longitudine UTM WGS-84 411510,6
Quota ingresso 317
Data esecuzione posizione 22-11-2008
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 0,5m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 2
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 7
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 34
Dislivello totale 34
Quota fondo 283
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Prosecuzioni certe (accessibili)
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso si apre a poche decine di metri dal confine di stato, nel canalone che, dalle Sorgenti Maganjevic, porta quasi sul ciglione dell'Altipiano di San Servolo. Nello stesso canalone si apre il pozzo "M1" (5064-5714VG). Più precisamente questa cavità si trova 29m in direzione 243°, rispetto al cippo di confine n° 29/83.
Descrizione dei vani interni della cavità In origine la fessura d'ingresso era di cm3 x cm10. Dopo l'allargamento si è potuto accedere ad un pozzo profondo 2m e quindi ad un altro pozzo di 5m. Sotto di questo, un'ulteriore strettoia porta ad un piccolo e stretto spazio ingombro di pietre. Qui, dopo un'opera di scavo in roccia viva, è stata raggiunta la sommità di un pozzo, dalla sezione di 1m X 30cm, che prosegue stretto per circa 10m. A questo punto, superata una strettoia di 50cm x 30cm, si incontra il primo pozzo agevole della grotta che, dopo 14m si, divide in due pozzi paralleli. Questi due rami dopo poco si restringono e continuano con fessure dove saltuariamente prosegue il lavoro di scavo.
Rilievo Sezione - Effettuato in data: 31-10-1990