Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4987 - Abisso 2° del Pic Majot

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso 2° del Pic Majot
Nome principale sloveno
Numero catasto 4987
Numero catasto storico 2757FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050021 - Sella Nevea
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5136907,0
Longitudine Gauss-Boaga 2402270,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 30,9921" (46,37527557)
Longitudine WGS-84 13° 28' 8,8582" (13,46912728)
Latitudine UTM WGS-84 5136883,2
Longitudine UTM WGS-84 382265,6
Quota ingresso 1815
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 908
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 308
Dislivello totale 308
Quota fondo 1507
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre in uno sprofondamento posto circa a 25m in direzione N dal Meandro di Pic Majot (1661/648FR).
Descrizione dei vani interni della cavità Alla base dello sprofondamento (lato S) ha inizio un basso meandro (altezza circa 50cm) che conduce, dopo alcune strettoie, al primo salto di 7m. Dalla base di questo bisogna risalire alcuni metri per imboccare un meandro che, in leggera discesa, porta alla serie di pozzi che conducono al fondo.
Per arrivare alla grande caverna posta alla profondità di 150m ci sono tre possibilità.
La prima è quella di seguire la via principale, più semplice e diretta.
La seconda inizia con una finestra posta ad alcuni metri dal fondo del P17 e con una serie di pozzi (i principali sono un P16 ed un P32) si congiunge alla grande caverna.
La terza via, difficile da individuare, permette di passare oltre all'imboccatura del P40 e di proseguire con un meandro che si ricongiunge al fondo del pozzo stesso.
Dalla grande caverna la cavità prosegue con un meandro, intervallato da alcuni salti, che porta alla profondità di 308m.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-01-1987