Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 4957 - Grotta 2° Vivisce

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta 2° Vivisce
Nome principale sloveno
Numero catasto 4957
Numero catasto storico 5687VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago / Doberdob
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088112 - Marcottini
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5080120,2
Longitudine Gauss-Boaga 2407676,7
Latitudine WGS-84 45° 51' 55" (45,86527778)
Longitudine WGS-84 13° 33' 10,2" (13,55283333)
Latitudine UTM WGS-84 5080097,3
Longitudine UTM WGS-84 387671,2
Quota ingresso 98
Data esecuzione posizione 22-04-2012
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3m x 1m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Bruzzechesse Marco
Gruppo appartenenza TALPE - Jamarski klub Kraški krti/Gruppo Speleologico Talpe del Carso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 24
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 3.1
Dislivello negativo 3.2
Dislivello totale 6.3
Quota fondo 94.8
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si prende la strada che da Marcottini si dirige verso Devetachi e, giunti all'incrocio per San Michele, si prende questa direzione e, dopo circa 90m, sulla sinistra, si prosegue lungo una strada di campagna per circa 320m. Poi, si continua in direzione SSW per circa 60m fino a giungere all'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della grotta dà accesso ad un vano discendente che termina in una piccola cavernetta sul cui fondo si trova un sifone, attualmente svuotato dal fango che lo occupava, oltre il quale si sviluppa un breve ramo ascendente ed uno discendente.

NOTA
Nella cavità, durante gli scavi effettuati per individuare eventuali prosecuzioni, furono scoperti dei reperti archeologici; di tali ritrovamenti fu informato immediatamente il Museo di Gorizia con la collaborazione del quale furono attuate altre ricerche che portarono alla luce ulteriori reperti di notevole interesse.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 07-12-1990
Foto
Data dello scatto: 22-04-2012

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Bregant Luigi

Gruppo di appartenenza: TALPE - Jamarski klub Kraški krti/Gruppo Speleologico Talpe del Carso

Data dello scatto: 22-04-2012

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Bregant Luigi

Gruppo di appartenenza: TALPE - Jamarski klub Kraški krti/Gruppo Speleologico Talpe del Carso